Notifiche
Cancella tutti

Chiarezza sul regolamento

  

2

@SosMatematica. Buon pomeriggio, scrivo qui sperando che anche altri possano leggere. Come avrete notato il regolamento è seguito da un infinitesima parte delle persone che frequentano il sito. I vecchi problemi sono sempre presenti e, anzi, forse adesso rispetto a qualche mese fa la qualità delle pubblicazioni sta peggiorando. Assistiamo a quesiti con titoli non appropriati, a post con elenchi di esercizi (non uno solo) e persone che, comunque, tacitamente rispondono a tutti i quesiti di un post 'multidomanda' anziché eventualmente cercare di arginare l'irregolarità rispondendo ad un solo quesito, a post realizzati con testi fotografati e non riscritti. Certamente il regolamento non è ben visibile (anche questo è un problema vecchio al quale nessuno ha posto rimedio) ma quello che più mi sconcerta che nessuno di SosMatematica stia facendo dei richiami oppure faccia notare tali irregolarità sia a chi pone domande sia a chi risponde. Voglio aggiungere che vengono date risposte anche in orario scolastico prima di due ore dalla pubblicazione agevolando l'irregolarità della 'scopiazzatura' di compiti che potrebbero essere 'verifiche in classe o in DAD' e per ultimo che vengono assegnate 'le miglior risposte' prima delle 24 ore dalla formulazione del quesito. Tutto questo fa pensare che il sito sia una 'barca non governata' oppure che, in fondo, ci sia proprio la volontà di mantenere il sito con queste caratteristiche e che il regolamento sia stato solo 'un contentino' per calmare gli animi di chi, gratuitamente, per passione si offre di rispondere ai quesiti o comunque interagisce con i frequentatori della pagina ma che non vuole però accettare di essere complice di 'compiti in classe scopiazzati' oppure voglia essere compilatore di esercizi svolti senza che dall'altra parte ci sia un interlocutore disposto più a imparare che a copiare e tra l'altro stiamo rivedendo persone che pubblicano quesiti analoghi a distanza di pochi minuti l'uno dall'altro dove è ben evidente che più che cercare di imparare si vogliano compiti fatti e confezionati e tra l'altro senza nessun tentativo di soluzione. Detto questo mi metto zitta ma vorrei sapere la vostra reale posizione in proposito e se avete intenzione di far rispettare il regolamento e comunque tutte quelle accortezze che rendono il sito una cosa seria come la moderazione dei quesiti che, secondo me, dovrebbero essere tutti controllati prima della pubblicazione e pubblicati con 2 ore di ritardo. Naturalmente il sito è vostro e potete decidere come meglio vi aggrada ma dal momento che ho risposto ad un infinità di quesiti nel tempo mi sembra legittimo porvi tale domanda...

 

 

Autore
8 Risposte
3

@Cenerentola @Sosmatematica

quoto "in toto" quanto scritto da @Cenerentola . Forse avrete notato che non sono più attivo come qualche mese fa, in quanto mi sono "rotto" di rispondere "hai letto il regolamento?" oppure "ci fornisci un tuo tentativo di risoluzione"?

Mi dà tremendamente fastidio che altri utenti, nonostante leggano la mia risposta, risolvano i quesiti (anche multipli) infrangendo essi stessi il regolamento.

Sono molto dispiaciuto di come stanno andando le cose su questo sito, e come già scritto la scorsa settimana sto meditando di lasciare, non mi dà più alcuna soddisfazione.

Come @Cenerentola anche io ho risposto ad un'infinità di quesiti, quindi penso anche io di avere diritto di porvi queste domande!




2

Reputo tanto legittimo porre queste 42 domande che t'ho clickato una freccia in su.
PERO' TROVO UN PO' IMBARAZZANTE INTERVENIRE: cercherò di contenermi.
Rispondo per le mie opinioni e posizioni, visto che qualche proposta @SosMatematica già l'ho avanzata.
---------------
Qui
http://www.sosmatematica.it/forum/postid/16340/
proponevo (modestamente "itea mia ete!") di evidenziare il Regolamento, cosa che sollecitavo implicitamente anche in
http://www.sosmatematica.it/forum/postid/16397/
e poi ho lasciato perdere: a lavar la testa all'asino si perdono ranno e sapone!
---------------
La scorsa settimana ho presentato una proposta organica
http://www.sosmatematica.it/forum/postid/18764/
in cui chiedevo anche a te di intervenire e poi ho verificato che il mio annunzio
http://www.sosmatematica.it/forum/postid/18727/
«io mi regolerò di conseguenza evitando ogni richiamo al Regolamento e interpretando a ruota libera.» ha avuto l'avallo di Sosmatematica nella forma di silenzio assenso.
---------------
Del resto anche il non dare risposta (al massimo, un cenno di presa d'atto!) alle obiezioni tue e di altri è un'implicita esibizione della "politica aziendale".
Ed è in ottemperanza di tale politica, che contempla l'assoluta rinunzia a qualsiasi iniziativa di law enforcement, che scrissi quel commento @Sebastiano in cui gli dicevo della mia decisione di "regolarmi da me" non potendomi fidare che ci fosse una "regola eguale per tutti".
All'età di 82 anni e avendo fatto l'insegnante per 41 anni, sarò ben in grado di regolarmi da me senza far troppo danno!
---------------
Ho un motivo MOLTO serio per voler continuare a sparare risposte, anche illegali, per la maggior parte della giornata: pensare ai problemi degli alunni in difficoltà è come leggere un romanzo appassionante, ma non impegnativo: mi mantiene la mente concentrata su problemINI altrui in modo da pensare il meno possibile ai problemONI miei che, non essendo risolubili, m'indurrebbero quel malumore che DEVO evitare.
Gli ormoni dello stress favoriscono l'attecchimento delle cellule metastatiche, quelli del buonumore lo ostacolano (v. Enzo Soresi "Il cervello anarchico", UTET 2005): io ho imparato a stare apposta di buonumore, ma i problemini m'aiutano.
---------------
E MENO MALE CHE DOVEVO CERCARE DI CONTENERMI!

1
Postato da: @cenerentola

Hai riportato 'a voi non toglie niente'... ti posso dire che non è vero... a me toglie la soddisfazione di fare qualcosa di veramente utile perché se dovessi fare gli esercizi solo per divertimento personale lo potrei fare senza pubblicarli, e fornire esercizi svolti solo al fine di farli copiare, oltre a non darmi soddisfazione, lo ritengo pure dannoso per chi li richiede.

Ripeto, le risposte che una figura competente offre sono tesori sospesi in un limbo, prima o poi qualcuno li leggerà e li troverà utili o addirittura fondamentali. Comunque sarebbe stato meglio sostituire quel " a voi non toglie niente" con un "a me sembra che a voi non tolga niente" cioè proporre un'impressione piuttosto che una dichiarazione di verità

Postato da: @exprof

« chi copia danneggia solo ed unicamente se stesso » FALSO!
FALSISSIMO CHE PIU' FALSO NON SI PUO'!

Vero, non avevo pensato a un contesto come un concorso perciò, se parliamo della fattispecie di questo caso, chiaramente mi sento più che allineata a questo pensiero. Soprattutto per un motivo. Nel caso di un concorso, le competenze richieste in quel contesto potrebbero non essere verificate di nuovo, dunque l'imbroglione riuscirebbe a farla franca senza davvero alcuna ripercussione. Ma penso ad un'altra situazione. Immaginate un test d'ingresso. E' vero che i posti sono limitati e dunque chi copia si avvantaggia e supera chi è più effettivamente preparato dunque legittimato a fare ingresso in quella data facoltà MA le lacune accumulate rappresenterebbero un peso tale che probabilmente fermerebbero lo studente appena al primo semestre. Mi sento di dire quindi che ci sono due lati della medaglia.. Quello che ho detto non è vero in senso assoluto ma neppure sempre falso. Va contestualizzato.

In ogni caso spero abbiate colto l'umanità del mio messaggio, forse un po' ingenua perché non ho valutato ogni scenario possibile ma questa capacità a volte è vincolata alla propria natura. A me certe cose non vengono neppure in mente, non perché meriterei di essere santificata oggi stesso, ma perché amo la meritocrazia e accogliere il successo quando ne sono meritevole

 

Mi avete dato l'impressione di essere molto scoraggiati e volevo non faceste di tutta l'erba un fascio. Soprattutto: grazie a entrambi, e a chiunque offra risposte in maniera del tutto disinteressata, per giunta, come in questo caso, non è scontato che degli ex docenti abbiano ancora dello slancio, dopo anni e anni di insegnamento..

 

 

 




1
Postato da: @cenerentola

Hai riportato 'a voi non toglie niente'... ti posso dire che non è vero... a me toglie la soddisfazione di fare qualcosa di veramente utile perché se dovessi fare gli esercizi solo per divertimento personale lo potrei fare senza pubblicarli, e fornire esercizi svolti solo al fine di farli copiare, oltre a non darmi soddisfazione, lo ritengo pure dannoso per chi li richiede.

Non voglio tirarla per le lunghe (anche se mi rendo conto di farlo in questo momento) MA una risoluzione postata o una per la quale vieni condotta al risultato si suppone siano paritarie dal punto di vista dell'apprendimento. Il motivo è semplice. Uno studente dovrebbe chiedere, se non capisce, delucidazioni sulla risoluzione già confezionata. Sempre che abbia dei dubbi. Una volta chiarita la perplessità, si procede. Con l'altro metodo, lo studente arriva da sé al risultato ma il processo è molto più lento e laborioso. A me capita spesso, e certamente accadrà anche ad altri, che la risoluzione dell'esercizio mi offra la comprensione dell'argomento perché si suppone che non si copi in maniera passiva

0

Stai tranquilla. Questo é un momento particolare. Con la chiusura di Yahoo Answers tutti sono presi dalla frenesia di dare risposte e Quora non é adatto. Poi le acque si calmeranno.

Ho provato a indirizzare su Domandina quelli che volevano soltanto farsi fare i compiti, ma non ho avuto molto successo, perché una parte consistente degli Habitué di Answers é venuta solo qui.

In parte sono d'accordo con ExProf. Anch'io ho bisogno di dare risposte per non inaridirmi e quello che farei altrimenti é troppo poco.

 




0

Ciao. Ti rispondo in veste di studente e da new entry intesa proprio come persona lontana dalle dinamiche di questo sito. Ottenere una risposta dopo due ore significa poter rimettersi in carreggiata solo dopo queste stesse ore perché non di rado gli esercizi sono riportati su un libro secondo un grado crescente di difficoltà. E, come tu stessa saprai, il tempo di uno studente è limitato. E non si tratta di non essersi preparati per tempo, perché pigri incalliti, alle volte le circostanze della vita lo impediscono. Chiaramente, come per ogni cosa, tutelare qualcuno significa penalizzare un altro. Riguardo ai tentativi di risoluzione, certamente c'è chi vuole procedere a spese degli altri nello studio della materia ma anche chi ha reali difficoltà, spesso piccole lacune diventate una matassa abnorme negli anni. O ancora, non si posta per imbarazzo nell'aver supposto delle scorrettezze che agli occhi di persone competenti risultano orrori. Altre volte perché si è proceduto così poco in avanti che postare quelle miserie che si è riusciti a collezionare risulta quasi inutile. Invito tutti perciò a non stereotipare ogni atteggiamento perché, quantomeno io, ma certamente non sarò l'unica, sono ben lontana dal personaggio di cui state discutendo

0

Ma soprattutto... chi copia danneggia solo ed unicamente se stesso. A voi non toglie niente. Posso solo dirvi che se i vostri tentativi di risoluzione vi sembrano indirizzati inutilmente a un automa, vi sembrano fatica sprecata, posso rincuorarvi. Non sapete quanta utilità hanno rappresentato per me i post degli altri. Per tot studenti che postano e ripostano domande già poste, ce ne sono altrettanti che si prendono la briga di cercare in archivio le domande. Le vostre risposte sono davvero tesori sospesi in uno spazio pubblico (non vorrei risultare svenevole ma è quello che sinceramente penso)

 

 

Ciao Mirea, mi ritengo persona tranquilla, tollerante e comprensiva sia nei confronti di chi chiede e di chi offre risposte e sinceramente penso che ognuno abbia i suoi validi motivi per chiedere o  rispondere in un modo o in un altro.. tanto più che qui nessuno sta facendo una gara e a me piace e arricchisce leggere le risposte degli altri. Credimi conosco abbastanza bene il mondo degli studenti e le difficoltà che trovano ma ciò non giustifica il fatto che, in una 'piazza pubblica' come 'Sos matematica', non si rispetti le regole che esistono. Certamente agli occhi di molti tali regole possono non piacere o sembrare inadeguate e allora basterebbe cambiare il regolamento e poi chi non sarebbe soddisfatto della struttura del sito se ne potrebbe allontanare tranquillamente... ma finché esistono delle regole dovrebbero essere rispettate e qualcuno dovrebbe farle rispettare.

Relativamente alla pubblicazione ritardata capisci bene che è pensata per tutelare la scuola. Non si possono svolgere i compiti dati durante le verifiche e per quanto riguarda il tentativo di soluzione capisco ci possa essere l'imbarazzo di postare qualcosa di scorretto ma credo che tale imbarazzo debba essere superato dal momento che il tentativo permette, a chi offre la risposta, di dare una soluzione mirata e probabilmente di aiutare veramente chi pone domande e non offrire solo un esercizio svolto. Hai riportato 'a voi non toglie niente'... ti posso dire che non è vero... a me toglie la soddisfazione di fare qualcosa di veramente utile perché se dovessi fare gli esercizi solo per divertimento personale lo potrei fare senza pubblicarli, e fornire esercizi svolti solo al fine di farli copiare, oltre a non darmi soddisfazione, lo ritengo pure dannoso per chi li richiede.

Certamente per il momento continuerò a rispondere quando posso e mi riesce ai quesiti (selezionadoli); ti posso dire che non ho mai 'preso in giro' chi ha postato tentativi di soluzione sbagliati. Rimango in attesa di una risposta di Sos matematica al mio quesito iniziale e in base a quella gestirò la mia presenza qui che comunque non è certo indispensabile. @Mirea00 @Sebastiano @exProf @EidosM @SosMatematica

 

@Mirea00 @Cenerentola
« A voi non toglie niente » VERO, tuttavia ...
A me di sicuro non toglie nulla di materiale, anzi mi dona una possibilità di distrazione in più: io, a rispondere, mi diverto!
Però mi toglie un pizzico di dignità; io per quarant'anni ho esortato i miei alunni ad essere leali (non vi umiliate a imbrogliare, dite le cose come stanno, non succede niente di grave: testicoli e/o tette vi restano attaccati, mica vi cascano per terra!) e poi mi si chiede di farmi complice di un atto sleale che froda tutti i compagni di classe o, peggio, i concorrenti dello stesso concorso.
Beh, non è che sia proprio la mamma della bellezza!

« chi copia danneggia solo ed unicamente se stesso » FALSO!
FALSISSIMO CHE PIU' FALSO NON SI PUO'!
Se fosse vero non costituirebbe reato penale, come invece è.
Il 25 marzo 2021, nel corso dell'operazione «110 e frode», la Guardia di Finanza di Genova ha ARRESTATO un Professore e denunciato VENTIDUE studenti che stavano facendo proprio quello che tu dici che non danneggia altri: danneggia in primo luogo i pari e poi l'intera comunità civile (perciò è reato). Nel mondo degli affari si chiama "Illecita concorrenza" ed è punita da due a sei anni di reclusione.

« non si tratta di non essersi preparati per tempo, ..., alle volte le circostanze della vita lo impediscono »
Bene! Il risultato di quelle circostanze è proprio di "non essersi preparati": le cause di un effetto pubblico sono irrilevanti, è l'effetto che agisce sugli altri.

« tutelare qualcuno significa penalizzare un altro » VERISSIMO!
Per tutelare chi è preparato (cioè ha compiuto il proprio dovere contrattuale, senza alcun merito) è obbligatorio penalizzare chi non è preparato (cioè non ha adempito, a prescindere dalle cause, al proprio obbligo contrattuale).




0

 

Postato da: @exprof

« non si tratta di non essersi preparati per tempo, ..., alle volte le circostanze della vita lo impediscono »
Bene! Il risultato di quelle circostanze è proprio di "non essersi preparati": le cause di un effetto pubblico sono irrilevanti, è l'effetto che agisce sugli altri.

« tutelare qualcuno significa penalizzare un altro » VERISSIMO!
Per tutelare chi è preparato (cioè ha compiuto il proprio dovere contrattuale, senza alcun merito) è obbligatorio penalizzare chi non è preparato (cioè non ha adempito, a prescindere dalle cause, al proprio obbligo contrattuale).

Potrei scrivere un'infinità di parole ma la legislazione non può, ed è giusto che non lo faccia altrimenti saremmo abbandonati alla soggettività, non prescindere dalle cause. E' un discorso perfetto quindi.. ma lacunosissimo da un punto di vista umano 

Per cento che devono essere interrogati, cento vengono bendati perché magari qualcuno tra questo campione di persone è scorretto. Dunque, dal punto di vista di uno studente modello, subisco un atto di sfiducia. Lo so, non rivolto direttamente a me, ma alle volte questo confine tra regole pubbliche e individuali non esiste per un motivo elementare: l'umanità. Siamo anche irrazionali e questa regola, applicata anche a me, mi si rivela agli occhi come un atto che mette tristezza e per il quale ci si ritiene immeritevoli

@Mirea00 è vero che "Siamo ANCHE irrazionali" ed è altrettanto vero che il processo dell'istruzione serve anche ad insegnare quali siano le circostanze in cui lasciare l'irrazionalità da un'altra parte: ogni volta che io m'impappinavo in sede d'esame prendevo "Respinto" sul libretto; m'è successo diciannove volte e neanche in una l'ho ritenuta un'ingiustizia (due volte sono stato bocciato da assistenti che IO avevo aiutato a prepararsi per quell'esame quand'erano studenti.).

Semplicemente l'essere umano ha una natura contradditoria e ricavo ancora piacere nel metterla in evidenza. 

Proprio perché mi sento allineata a tutti i tuoi/suoi interventi (è un professore legato alla formalità o no?), non sento la necessità di replica ma noto che non c'è una funzione che permetta di esprimere apprezzamento tacendo 

 



Scarica la nostra App Ufficiale

SOS Matematica

GRATIS
VISUALIZZA