Notifiche
Cancella tutti

Problema fisica - energia

  

1

Come devo svolgere i problemi quando si parla di energia dissipata?

Un corpo di massa 3 kg è trainato da una forza di 3.1 N, che forma un angolo di 15◦ rispetto all’orizzontale. Sapendo che il corpo parte da fermo, calcolare la velocità del corpo dopo che ha percorso 7 m, tenendo conto che l’attrito dissipa un’energia pari a 6.29 J.

Autore

Alla fine ho considerato il lavoro svolto dalla forza trainante: L = 3,1 x 7 x cos15° = 20,9 J

poi ho calcolato il lavoro totale facendo 20,9 J - 6,29 J (ovvero il lavoro svolto dalla forza di attrito che è sempre negativo) e quindi il lavoro totale è uguale a 14,6 J

Poiché l'energia cinetica iniziale è uguale a 0 essendo la velocità iniziale uguale a 0 m/s, ho calcolato la velocità finale facendo la radice quadrata di 2 x 14,6 J/ 3kg = 3,12 m/s.

Qualcuno può dirmi se questo procedimento sia corretto?

 

ma il lavoro compiuto dalla forza di attrito non è sempre negativo? Quindi se faccio la somma tra il lavoro svolto tra la forza trainante e il lavoro compiuto dalla forza di attrito, comunque andrò a sottrarre questo valore da 20,9 J

Etichette discussione
2 Risposte
0

Come devo svolgere i problemi quando si parla di energia dissipata?

Un corpo di massa 3 kg è trainato da una forza di 3.1 N, che forma un angolo di 15◦ rispetto all’orizzontale. Sapendo che il corpo parte da fermo, calcolare la velocità del corpo dopo che ha percorso 7 m, tenendo conto che l’attrito dissipa un’energia pari a 6.29 J.

 

Alla fine ho considerato il lavoro svolto dalla forza trainante: L = 3,1 x 7 x cos15° = 20,9 J

poi ho calcolato il lavoro totale facendo 20,9 J - 6,29 J (ovvero il lavoro svolto dalla forza di attrito che è sempre negativo) e quindi il lavoro totale è uguale a 14,6 J

Poiché l'energia cinetica iniziale è uguale a 0 essendo la velocità iniziale uguale a 0 m/s, ho calcolato la velocità finale facendo la radice quadrata di 2 x 14,6 J/ 3kg = 3,12 m/s.

Qualcuno può dirmi se questo procedimento sia corretto?

ma il lavoro compiuto dalla forza di attrito non è sempre negativo? Quindi se faccio la somma tra il lavoro svolto tra la forza trainante e il lavoro compiuto dalla forza di attrito, comunque andrò a sottrarre questo valore da 20,9 J

................................

hai ragione! {Lattr=Fattr*s*cos180°=-Fattr*s = - Ediss = - 6.29 J}

https://www.chimicamo.org/fisica/forze-non-conservative/

th energiacinetica

Kf -Ki = deltaK = L + Lattr = 20.9 J - 6.29 J = 14.61 J

Kf -Ki= m*v²/2 - 0 = 14.61 J ----> v = sqrt(2*14.61/3) = 3.12090... =~ 3.12 m/s




3

Un corpo di massa m = 3 kg è trainato da una forza di 3.1 N, che forma un angolo di 15◦ rispetto all’orizzontale. Sapendo che il corpo parte da fermo, calcolare la velocità del corpo V dopo che ha percorso d = 7 m, tenendo conto che l’attrito dissipa un’energia Ea pari a 6,29 J.

image

forza attrito Fr = Ea/d = 6,29/7 = 0,90 N 

forza motrice Fm = F*cos 15° = 0,966*3,1 = 3,0 N 

forza accelerante Fa = Fm-Fr = 3,0-0,90 = 2,10 N 

accelerazione a = Fa/m = 2,10/3 = 0,70 m/sec^2

velocità finale V = √2ad = √1,40*7 = 3,13 m/sec 

 

@remanzini_rinaldo mi scusi, ma è possibile svolgerlo anche in questo modo? Il mio prof di fisica vuole che svolgiamo l'esercizio tenendo conto del lavoro e dell'energia, ma non so se abbia ragionato bene

lavoro svolto dalla forza trainante: L = 3,1 x 7 x cos15° = 20,9 J

poi ho calcolato il lavoro totale facendo 20,9 J - 6,29 J (ovvero il lavoro svolto dalla forza di attrito che è sempre negativo) e quindi il lavoro totale è uguale a 14,6 J

Poiché l'energia cinetica iniziale è uguale a 0 essendo la velocità iniziale uguale a 0 m/s, ho calcolato la velocità finale facendo la radice quadrata di 2 x 14,6 J/ 3kg = 3,12 m/s.

@fxdericx ....certo che si ;  se dal lavoro totale speso si sottrae quello necessario a vincere l'attrito, quel che rimane altro non è che l'energia cinetica m/2*V^2 

@remanzini_rinaldo grazie mille

Risposta



About SosMatematica

Seguici su:

Scarica la nostra App Ufficiale

SOS Matematica


SCARICA